[EN-IT] Gnoll: anarcho-dungeon crawling for peace!

[EN] It is in 2018 that, within Heimat der Katastrophe, a DIY Milan-based label, Gnoll, a DS project, takes form. In 2022, Gnoll suffers our murder-hobo curiosity.

[IT] Nel 2018, in grembo alla label DIY milanese Heimat Der Katastrophe, nasce un progetto DS: gli Gnoll. Nel 2022, Gnoll subisce la nostra curiosità da murder-hobo.

Continue reading “[EN-IT] Gnoll: anarcho-dungeon crawling for peace!”

[EN-IT] Flagburner – Satanic Panic

[EN] We spun the latest EP by Nottingham-based Flagburner. “Satanic Panic” is musically consistent with their latest works, including the full-length “STRIKE!”. A very well-balanced mix of raw black metal and industrial/techno/EBM.

[IT] Abbiamo ascoltato l’ultimo EP di Flagburner, da Nottingham. “Satanic Panic” è musicalmente coerente con i precedenti lavori, incluso l’album “STRIKE!”. Un mix sapientemente bilanciato di raw black metal e industrial/techno/EBM.

Continue reading “[EN-IT] Flagburner – Satanic Panic”

[EN] Semirutarum – Black Metal Zine

[Post in italiano a questo indirizzo]

Semirutarum Urbium Cadavera is a collective born from the need of taking a radical political stance inside the black metal universe, (and not only) in contraposition to the more and more normalised nazi-fascist, homobilesbotransphobe, sexist and ableist presences siegeing it. Throughout the years, in fact, inside the ontologically conservative realm of metal, black metal managed to do its worst, pampering its most reactionary individuals and permitting a deeper nazi infiltration: with the justification of presenting itself as “evil incarnated”, on the contrary black metal placed itself on tamed and bigoted positions, completely compatible with the boring and pacified existent.

However, for a few years, a new scene came out from the mud. A new wave of bands, collectives and revolutionaries started being conscious of their strength and will not to hang back while the nazi-cosplayers, despite producing nothing significant, were managing to ruin the chance to enjoy music in free forms, self-determined and accessible. This is how, one way or another, red and anarchist black metal, or RABM, was born and formalised.

Since we enjoy the genre, we decided to act collectively to promote this new wave of antifascist black metal, so that it revolutionises and messes up our way of seeing, living and conceiving our scene. We want spaces that can conflict with the existing, we want to participate in gigs in opposition to the market logic which determines our lives and minds, we want our music to shout the rage of oppressed people and we want RABM to prosper as weed between the concrete cracks of this society.

And now, as Semirutarum Urbium Cadavera, we decided to also present ourselves in paper form to share the contents already available for free on our blog. Thus Semirutarum, Black Metal Zine, is born.

Mockup Semirutarum 0
Opus 0

The zine can be downloaded from the download page!

Physical copies are available for 2€ each, plus expedition.

  • A5 format
  • Black and white
  • 20 pages
  • stapled
  • 2 euro each + expedition costs

If you want one or more copies, write to us at our email address: semirutarumurbiumcadavera at gmail dot com

 

[EN-IT] Spettro – S.T.

[EN] Spettro is a furious black metal project that presents strong punk contaminations, combined with thrash metal elements and dark moments too.

[IT] Spettro è un furioso progetto black metal dalle intense contaminazioni punk combinate ad elementi thrash metal da un lato e momenti più “scuri” dall’altro.

Continue reading “[EN-IT] Spettro – S.T.”

[EN-IT] “Not A Minute Of Silence… A Lifetime of Struggle!” compilation

[EN] Released at the beginning of July and produced by the French collective Non Serviam as a benefit for anarchist comrades arrested and repressed by the police, this compilation includes 13 bands and it’s 86 minutes long. This is a track-by-track exploration.

[IT] Uscita ad inizio luglio e realizzata dal collettivo francese dei Non Serviam come benefit per compagn anarchic arrestat e repress dalla persecuzione poliziesca, questa compilation comprende 13 band per una durata complessiva di ben 86 minuti. Questa è un’esplorazione traccia per traccia.

Continue reading “[EN-IT] “Not A Minute Of Silence… A Lifetime of Struggle!” compilation”

[EN-IT] ØRK: 100% digital black metal, no real instruments, no humans

[EN] Some time ago the Antifascist Black Metal Network published the remastered demo “Cold” by the Italian RABM project ØRK. We took the chance to get in touch with Davide, the only member of the project and also the curator of the DIY label PECE.

[IT] Qualche tempo fa l’Antifascist Black Metal Network ha pubblicato la versione rimasterizzata del demo “Cold” del progetto RABM italiano ØRK. Abbiamo colto l’occasione per scrivere a Davide, l’unico membro del progetto, e curatore della label DIY PECE.

Continue reading “[EN-IT] ØRK: 100% digital black metal, no real instruments, no humans”

[EN-IT] Ulltisol – Farther Farfar Faerie Forest

[EN] You are wandering through a forest on a humid Autumn afternoon when a weird shape hiding on the grass at the feet of some tree catches your attention. Now curious, you approach the bizarre, alien-like shape and its yellow tone, spotted by bruise-like, blue stains.

[IT] Stai vagando attraverso una foresta nell’umidio pomeriggio autunnale, quando una strana forma nascosta nell’erba ai piedi di un albero coglie la tua attenzione. Ora curios, approcci la bizzarra forma aliena dal tono giallo e punteggiata da macchie blu che sembrano lividi.

Continue reading “[EN-IT] Ulltisol – Farther Farfar Faerie Forest”

[IT] Semirutarum – Black Metal Zine

Semirutarum Urbium Cadavera è un collettivo che nasce dall’esigenza di prendere una posizione politica radicale all’interno dello scenario black metal (e non solo) in contrapposizione alle sempre più normalizzate presenze nazifasciste, omolesbobitransfobe, sessiste e abiliste all’interno di esso. Negli anni infatti all’interno della già ontologicamente conservatrice galassia del metal, il black metal è riuscito a dare del suo peggio, coccolando le sue figure più reazionarie e permettendo una profonda infiltrazione nazista: con la scusa del volersi presentare come male incarnato, il black metal si è al contrario assestato su docili posizioni bigotte e di totale compatibilità con il nosioso e pacificato esistente.

Ma da qualche anno una nuova scena è emersa dal fango. Una nuova ondata di band, collettivi e individui rivoluzionari hanno cominciato a prender coscienza della propria forza e della propria volontà di non stare in disparte mentre i cosplayer del nazismo, pur non producendo assolutamente niente di significativo, stavano riuscendo a rovinare a tutti la possibilità di godere della musica in forme libere, autodeterminate e accessibili. È così che, in un modo o nell’altro si è andato a definire e formalizzare il Red and Anarchist Black Metal, o RABM.

In quanto questo genere ci appassiona, abbiamo deciso di agire collettivamente per promuovere questa nuova ondata di black metal antifascista, affinchè rivoluzioni e stravolga il nostro modo di vedere, vivere e concepire le nostre scene. Vogliamo degli spazi in conflitto con l’esistente, vogliamo dei concerti in opposizione con le logiche di mercato capitaliste che determinano le nostre vite e le nostre menti, vogliamo che la nostra musica urli la rabbia delle persone oppresse, vogliamo che il RABM prosperi come un’erba infestante tra le crepe del cemento di questa società.

Ed ora, come Semirutarum Urbium Cadavera, abbiamo deciso anche di darci una forma cartacea per distribuire i contenuti che già sono liberamente fruibili sul nostro blog. Nasce così Semirutarum, Black Metal Zine.

Mockup Semirutarum 0
Opus 0

La rivista è scaricabile gratuitamente alla pagina dei download!

Inoltre se ti interessa riceverne copie cartacee, sono disponibili a 2 euro cad. più spese di spedizione.

  • Formato A5
  • bianco e nero
  • 20 pagine
  • spillato
  • 2 euro a copia + spese di spedizione

Per riceverne una o più copie contattaci all’indirizzo: semirutarumurbiumcadavera at gmail dot com

[EN-IT] Lou Quinse: Occitan black metal against commodified music! [Part 1]

[EN] While we wait for the new EP “A la Montanha/Lo Barban”, premiered by the Antifascist Black Metal Network on the 18th of May at 17 (GMT+2), we propose an interesting conversation with Lou Quinse, populous folk-black band with a profound punk attitude, hailing from Piedmont, from the Alps, or maybe directly from the folkish struggles of Occitane.

We spoke with them about their music, but also and especially about what it means to connect music and politics, about self-management, DIY and about metal and struggle.

To make it easy we divided the chat in two parts, below you’ll find the first part, the second will be available tomorrow.

[IT] In attesa dell’uscita del nuovo EP “A la Montanha/Lo Barban”, che verrà pubblicato in premiere dall’Antifascist Black Metal il 18 maggio alle ore 17 (GMT+2), proponiamo un’interessante conversazione con Lou Quinse, popolosa band folk-black ma profondamente punk proveniente dal Piemonte, dalle Alpi, o forse direttamente dalle lotte popolari occitane.

Con loro abbiamo parlato della loro particolare proposta musicale, ma anche e soprattutto di cosa voglia dire unire politica e musica, dell’autogestione, del DIY e di metal e lotta.

Per non rendere la lettura troppo impegnativa abbiamo diviso in due parti la chiacchierata, a seguire trovate la prima, la seconda invece verrà pubblicata domani!

Continue reading “[EN-IT] Lou Quinse: Occitan black metal against commodified music! [Part 1]”